Pesto estivo. Io che volevo solo amarlo.

La vita è piena di emozioni contrastanti e, seppur nessuno ce lo insegni, lo impariamo ben presto sulla nostra pelle che desidera il sole, ma poi si brucia.

In prima elementare mi sono innamorata del bambino della classe accanto, gli ho tirato le foglie come unico gesto d’amore. Non gliene fregava niente di avere una bimbetta che gli ronzasse attorno e chiamò la maestra che mi mise in punizione, odiai tutti: lui per non amarmi e la maestra perchè naturalmente la mia punizione era ingiusta. Avevo solo espresso i miei innocui sentimenti, suvvia, cosa poteva esserci di sbagliato?
Per la prima volta, molto inconsciamente indubbiamente, mi sono dovuta rassegnare al fatto che non bastasse il mio amore bello. Esisteva un’altra faccia della medaglia che non avevo immaginato e le mie emozioni dovevano scendere a patti con quelle contrastanti dei miei interlocutori.

Ho atteso due mesi e mezzo per lasciare il mio primo lavoro, nonostante io avessi compreso che non facesse per me dopo una sola settimana, questo perchè tra il pensare, l’ammettere e il fare ci sono di mezzo tanti di quei sentimenti contrastanti che ci si potrebbero farcire romanzi per tutte le epoche. L’idea di libertà e quella di fallimento, l’essere sbagliati, la presa di coscienza di essere diversi, l’indipendenza e i compromessi.
Così come sentimenti contrastanti sono stati quelli che mi hanno fatto prendere una laurea con lode in un’università di cui mi importava ben poco, quelli che mi hanno fatto scegliere di partire per un viaggio che sognavo, ma non così tanto e che poi ho amato alla follia.
Sentimenti contrastanti come quelli che mi hanno fatto iniziare questo blog, “io le foto del cibo non le farò mai” scrissi, poi la vita ti sorprende, ma in realtà no. E’ che ti sorprendi da solo, in una giornata qualunque tenti, ti butti, ti spingi un po’ più in là e poi alla fine ti innamori e non puoi farci niente. E sono due anni che siamo qui e sono due anni che ho detto no e poi alla fine è diventato il mio lavoro.

Sentimenti contrastanti quelli che a volte mi bloccano, anzi proprio quasi sempre e che vorrei reprimere, nascondere o infilare sotto al cuscino in fondo all’armadio per non sentire il loro rumore tra i miei pensieri.

Ho capito una cosa però, o forse un paio.
E’ martedì mattina e, sebbene non so se ve ne freghi, io le scriverò.

A questo problema dei sentimenti contrastanti non c’è soluzione alcuna, perchè semplicemente non è un problema, ma la vita.
Molto spesso i sentimenti non sono contrastanti, è solo paura. E la paura va affrontata.
Quell’amore tra le foglie io me lo ricordo ancora e alla faccia dei sentimenti contrastanti, alla fine è un bel ricordo.
Lascerò lavori con meno sensi di colpa, semplicemente con l’idea che a volte si cambia.
In ultimo poi, la cosa più importante che ho compreso è che nessun buon sentimento va punito e che tra me e la maestra avevo ragione io.
Suvvia, che saranno mai state due foglioline?

Si apre il periodo delle ricette che preferisco di più, quelle leggere, veloci, semplici e buone come solo gli agrumi e i pomodori secchi sanno essere.
Questo è un pesto estivo, pochi ingredienti, grande bontà.

pesto estivo

Ingredienti:

  • una manciata di capperi
  • una manciata di pomodorini secchi sott’olio
  • 10 foglie di basilico
  • scorza di un limone
  • olio evo

Preparare i pesti estivi è la mia passione, perchè sono buoni e soprattutto in 5 minuti sono pronti. Il procedimento è molto semplice, basta fare ricorso al nostro amico frullatore.
Lavare i capperi sotto sale in abbondante acqua, poi frullarli insieme ai pomodorini secchi, al basilico alla scorza del limone e abbondante olio evo.
Presto detto, presto fatto.
Buono no?

pesto estivo

 

Vi ricordate anche il pesto cucinato qualche mese fa con le arance? Ecco qui la ricetta.

Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti qui sotto.
Baci, abbracci e tante risate.

Leave a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi