Salina, isola mia.

salina

Tornata da pochi giorni ho la netta sensazione di non essere mai partita.
Succede così quando un luogo lo senti tuo, conosci i suoi scorci, le sue incongruenze, gli odori e le strade, succede così quando ti senti un pò a casa anche quando a casa non sei.
Scrivevo prima di partire che Salina è la mia isola, perchè lì conservo i ricordi, lì stanno ben piantate le mie emozioni e i miei anni che passano.
Mi ha visto prima adolescente con la mancanza di casa e oggi un pò più adulta, con poche certezze, ma più consapevolezze.
E’ stata un’estate fortunata, perchè me la sono regalata, ho fatto tutto ciò che mi si adattava “su misura”, ho ascoltato la pancia e ho respinto gli sforzi e i convenevoli, ho cercato che le lunghe giornate e il sano ozio fossero la cura di giornate passate a rincorrere una tranquillità che non ero pronta ad affrontare.

 

salina

240MODB

Salina è molto, è forte e selvaggia, è piccola e poco mondana, ma ha un cuore grande e non si risparmia.
Sono tante le estati che ho passato lì e per ognuna di queste ho un ricordo speciale che custodisco gelosamente. A voi che siete passati di lì chiedo: non vi è venuta voglia di piantare una bouganville una volta tornati a casa? A voi che non ci siete mai stati dico: respirate e partite, trattenete il fiato, perchè il panorama ve lo toglie.

IMG_5547

IMG_5599

 

Sapete qual è il mio momento preferito lì? Il risveglio.
Tutto dire, considerando la mia nulla loquacità mattutina, il mio odio per il mondo per le prime due ore e il mio pensiero fisso di ogni giorno “chi me l’ha fatto fare?“.
Eppure è così, svegliarsi con la luce, tra il profumo di fiori, il gallo che canta, le campane che suonano, una tavola apparecchiata, un caffè bollente e tutta la costa della Sicilia a dire buongiorno, il bianco delle case che illuminato dal primo sole si schianta violentemente contro il blu del mare in una unione di rara perfezione.
Il mare calmo, le vele delle navi ormeggiate in porto e le ciabatte che picchiettano sulle strade vicine sono la cornice di una finestra da cui pochi hanno la fortuna di affacciarsi.

 

salina

0003MODB

L’Italia è bellissima, perchè è generosa, eppure in tutto questo splendore le contraddizioni non mancano mai, per questo sono convinta che in questi luoghi ci voglia comprensione e dedizione, quella gentile, quella che chiede permesso per calpestare un territorio selvaggio, quella che se ne occupa, aiutandolo e volendogli bene, non inquinandolo e distruggendolo. Salina, come ogni isola, insegna un pò anche questo, a ragionare sul troppo, a chiudere l’acqua, a spegnere la luce, a fare a meno, per avere tutto, a togliere, invece di mettere. Forse questo è il segreto per la tranquillità, forse quello della condivisione.

 

IMG_5748modb

Questi i miei 10 suggerimenti:

1. Spiaggia di Punta Scario: noleggiate un materassino e addormentatevi al sole, acqua azzura da accecare di stupore.
2. Scorpacciata di capperi, ovunque li troviate, sono buonissimi, l’aria di Salina fa la differenza e si sente tutta.
3. Godetevi un tramonto a Pollara, guardando in lontanza Filicudi. Anche qui consiglio noleggio materassimo e acquisto birretta direttamente sugli scogli per rendere il momento perfetto.
4. Degustazione vini cantina Fenech o Hauner e acquisto Malvasia.
5. Cena da Villa Carla, accomodatevi nel giardino della sua casa e scegliete tutto, dall’antipasto al dolce tutto è dedicato all’isola, tutto è curato. Pochi coperti salvaguardano l’intima atmosfera, ma è meglio prenotare con anticipo.
6. Nuovo locale di quest’anno: Riconco, fateci un salto per bere il cocktail Alicudi. Solo quello vale la serata.
7. Noleggiate un barchino e fate una gita in una delle isole vicine, sono tutte imperdibili: Lipari e i suoi negozietti, Panarea e la sua aria chic, Filicudi e il suo mare, Vulcano e le sue bolle…
8. Acquistate un ricordo dell’isola in una delle bancarelle che si trovano sul lungomare di Lingua, avrei comprato tutto, ma soprattutto gli orecchini. Per chi, come me, ne ha uno da ogni parte del mondo, qui può trovare quello che fa per lei, consiglio spassionatamente quelli in cartapesta di Marina Suma.
9. Riservatevi un tavolino al Portobello (Santa Marina) per un dopocena di musica in riva al mare, la gioventù dell’isola si nasconde qui.
10. Se proprio tra questi dieci suggerimenti ne dovete scegliere solo uno, bene è questo: pane cunzato e granita (sono tutte buone, ma quella alla pesca è superlativa) da Alfredo a Lingua, rilassatevi e fate la fila se c’è, ne vale la pena. Questo posto è come una droga, ritornerete e ritornerete ancora…

Questa è l’isola dell’amicizia, o almeno per me lo è sempre stata.
Quest’anno ci sono tornata con un ottimo compagno. So che qui parliamo di viaggi, vita, cibo e armonia, ma questo è un inno all’amicizia, un inno alla vita che non vi potete perdere, tanto il viaggio per arrivare sull’isola è lungo e questo libro si legge tutto d’un fiato: La simmetria dei desideri – Eshkol Nevo

 

Processed with VSCOcam with hb1 preset

IMG_5743

 

Altri suggerimenti sono ben accetti, aprite i vostri diari di viaggio e commentate. Sono sempre in cerca di nuovi scenari non ancora visti!
Per chi invece non si vuole perdere le foto in tempo reale dei prossimi viaggi e viaggetti consiglio di seguire la pagina instagram Testa nel frigo, vi aspetto!

 

3 Commenti

  • gabriella
    2 settembre 2015 a 12:50

    Ciaooo che bel tuffo nei ricordi…le tue parole e foto sono bellissime mi riportano alle Isole Eolie…che paradiso…non siamo riusciti a visitarle tutte…ma ottimo motivo per tornarci un giorno!!Ho visto Stromboli e Lipari mentre ho girato tutta Vulcano essendo li in albergo…ti seguo molto volentieri e complimenti per il tuo blog!!

    • Martina. Testa nel frigo
      3 settembre 2015 a 10:50

      Ciao Gabriella, che piacere grazie!
      Hai ragione le isole sono tutte belle, negli anni le ho visitate un pò tutte, ma devo ammettere che ho una debolezza particolare per Salina. Per me raccoglie il meglio. Aspetto una tua cartolina da lì allora! Buona giornata

Leave a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi